Titolo

Sindaco

avv. Maria RICCHIUTI

Coalizione Lista Civica "Battiti per Novi"
Note: In carica da Maggio 2014

 

Sindaco avv. Maria RicchiutiSALUTO DEL SINDACO IN OCCASIONE DEL SUO INSEDIAMENTO

Cittadini e Cittadine, permettetemi innanzi tutto di rivolgere proprio a voi, ai novesi, il mio primo saluto ed il sincero ringraziamento per la vostra presenza a questa prima seduta del Consiglio comunale, la prima della nuova legislatura. Ai Consiglieri Comunali i miei più sinceri complimenti per la loro elezione in questa Assemblea e l’augurio di buon lavoro. Un augurio particolare ad Aniello, Chiarina, Matteo, Paolo, al loro primo incarico, sono sicura che saranno anche loro all’altezza delle responsabilità e del ruolo di componente di questa amministrazione. Rivolgo un caloroso saluto ai dipendenti del nostro Comune, che ringrazio per il lavoro svolto nei giorni del voto e per l’apporto che certamente continueranno a dare con assiduità, correttezza e competenza nella gestione amministrativa del nostro Comune. Il loro supporto resta fondamentale per la realizzazione del nostro programma, per portare avanti i progetti e le iniziative con le quali vogliamo migliorare il nostro paese. Gli obiettivi che ci poniamo come “Battiti per Novi” – e che troveranno spazio più avanti nella riunione di questa sera – sono ambiziosi, ma credo che la nostra squadra abbia le energie, la forza di realizzarli: c’è molto entusiasmo nei nuovi Consiglieri, c’è la consapevolezza in quelli che hanno già vissuto questa esperienza di continuare nell’impegno a servizio del paese, a servizio dei novesi. Questa, secondo me, deve essere la cifra di questa consiliatura: porre la nostra attività a servizio della nostra comunità. E questo significa innanzitutto ascoltare, conoscere, confrontarsi. Il Comune non solo come “casa di vetro”, ma come casa del popolo, come luogo del dibattito, del confronto. Le porte dei nostri uffici saranno sempre aperte per tutti quei cittadini che avranno idee, iniziative, critiche da rappresentare ai consiglieri, agli Assessori e al Sindaco. Il confronto tra amministrati e amministratori è il nutrimento più vitale della democrazia partecipata. Vogliamo essere amministratori per la gente di Novi e stare in mezzo alla gente, perché la gestione della cosa pubblica nei comuni come il nostro non può essere interpretato che in questo modo; una vera militanza amministrativa vicina ai problemi, ai progetti, ai sogni dei cittadini. Attività a servizio della comunità vuol dire impegno, passione, competenza: vuol dire capacità di orientare l’azione amministrativa verso obiettivi di medio periodo, sostenibili con le risorse umane e finanziarie che si hanno a disposizione, ma senza trascurare i problemi della quotidianità, le piccole emergenze di ogni giorno. Nelle prossime settimane entrerà a regime la Giunta, che, come saprete, ha una composizione ridotta rispetto al passato perché sarà composta da Sindaco,Vicesindaco e un solo assessore; e questo responsabilizzerà maggiormente i consiglieri che dovranno darci una mano, ognuno si darà da fare in base alle rispettive competenze, alle passioni, al tempo da poter dedicare con impegno e concretezza. Non solo, ma lavoreremo per istituire forme di raccordo costante, diretto con la comunità novese, in modo da avere un rapporto sulla base del quale svolgere la nostra attività; a partire dai giovani, che saranno la nostra più importante scommessa e che dovranno avere un ruolo attivo, propositivo, di responsabilità nel supportare l’azione di questa amministrazione; a partire dai novesi che non abitano nel nucleo storico del paese, perché non vogliamo, non dobbiamo chiamarle periferie, ma impegnarci ad “avvicinarle” non solo con le infrastrutture, con lo scuolabus, ma soprattutto coinvolgendoli attivamente nella vita sociale della nostra comunità. Noi abbiamo in mente, e vogliamo tradurlo in realtà, un modello nuovo di paese, una realtà vitale, operosa e solidale, che sappia disarticolare i recinti del pregiudizio e della contrapposizione e torni ad alimentarsi alle sorgenti del dialogo, dell’ascolto, del senso civico. Noi vogliamo riscoprire un valore nell’agire amministrativo: l’umiltà, che è la forza di stare accanto alle persone, soprattutto ai più deboli, con costanza e tenacia, di calarsi dentro ogni situazione, con atteggiamento di servizio e la forza della condivisione. Attività a servizio della comunità vuol dire interpretare il nostro ruolo di amministratori della cosa pubblica senza secondi fini, ponendo al centro e prima di ogni cosa l’interesse della comunità, del paese, del futuro dei nostri giovani. Dopo questi primi 5 anni, un po’ di esperienza credo di averla maturata e posso dire che l’esperienza aiuta a formare, ma anche a consolidare delle idee, dei modi di intendere la vita e le cose che si fanno. Io resta convinta che se vogliamo lo sviluppo del nostro paese, noi tutti dobbiamo impegnarci per creare le condizioni, affinchè i singoli e la comunità migliorino la propria condizione sociale ed economica; dobbiamo impegnarci e lo faremo per sfruttare le opportunità che si presenteranno, anzi ci impegneremo per ricercarle, per far crescere questo paese. Credo che anche i risultati di queste ultime elezioni abbiano dato un segnale forte in questo senso: non si va più avanti con le piccole promesse, con i piccoli ricatti, con le piccole minacce. Non è più tempo per queste cose; bisogna guardare e puntare in alto, bisogna attivarsi perché i privati investano nel nostro territorio, i giovani creiino loro stessi occupazione, impresa senza aspettare la sistemazione; dobbiamo far sì che turismo, artigianato, enogastronomia, energie rinnovabili non siano solo slogan urlati dal palco ogni cinque anni, ma concrete opportunità per mantenere giovani nel nostro paese, rafforzare il loro legame con il nostro territorio, valorizzare quello che c’è già. Servono competenze, passione, impegno per sfruttare il fermento che c’è nel nostro Cilento, per inserirci nelle iniziative di sviluppo portate avanti dagli enti sovracomunali; serve gente disposta a rimboccarsi le maniche, a mettersi in gioco, a rischiare. Attività a servizio della comunità vuol dire avere la consapevolezza che in democrazia vince chi ha la maggioranza, e noi ringraziando Iddio e con tanto impegno, l’abbiamo avuta, e che chi vince deve amministrare e governare il paese nell’interesse di tutti. Noi da martedì 27 abbiamo impostato i primi passi della nostra attività in questa direzione: essere gli amministratori di tutti i novesi. Mi auguro che le tensioni accumulate durante questi lunghi mesi di campagna elettorale si stemperino, gli animi di vincitori e vinti si dispongano con serenità a una fattiva collaborazione; mi auguro che le riunioni del Consiglio siano improntate alla sana dialettica politica, rifuggendo da personalismi e polemiche elettoralistiche; mi auguro che i consiglieri di maggioranza e quelli di opposizione forniscano il loro contributo nel rispetto dei ruoli, delle regole, e soprattutto della dignità delle istituzioni e delle persone. Mi avvio alle conclusioni, sperando di non aver approfittato eccessivamente della vostra pazienza. Per me, per noi oggi è un giorno importante; è un nuovo inizio, è una tappa bella, emozionante perché è davanti alla mia gente, di quel “meraviglioso viaggio collettivo” che è la politica. Non sono, non siamo qui ad occupare un posto, ma a rendere un servizio alla nostra comunità; non sono, non siamo qui per esercitare poteri, ma per assumerci responsabilità e impegni; non sono, non siamo qui per la poltrona, nessuno di noi vive di questo, ma per il bene del paese che è quello per cui ci impegniamo a vivere per i prossimi cinque anni.

 

Comune di Novi Velia
Piazza 19 Agosto '77 - 84060 Novi Velia (Sa)
0974.65031 - 0974.65078 - 800901108 pec :
 protocollo.comunenovivelia@asmepec.it

 

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 2.962 secondi
Powered by Asmenet Campania